Accettare Un Nuovo Paradigma

Nuovo Paradigma


Il cambio di densità dallo stato più solido della materia ad uno più sottile avviene con l'accettazione di una coscienza che proviene dai regni illuminati. 

Con l'acquisizione di questa energia si intuisce che tutto viene dalla luce, compresi gli elementi che regolano la funzione degli organismi viventi e che questi possono trarre rinnovamento dei propri tessuti dalla luce stessa. 

Questo passaggio richiede degli sforzi sul piano psico-fisico non avviene naturalmente, perché i corpi sono stati programmati per generazioni a vivere di parassitaggio energetico di altri corpi appartenenti alla stessa densità. 

Quindi la natura direbbe loro di proseguire nella stessa direzione per un numero infinito di volte a meno che non ci sia la volontà di cambiare il flusso e questo può avvenire accettando di divenire esseri che portano dentro di sé una energia che è meno condizionata da un certo programma. 

Ed è proprio questa volontà di non lasciarsi condizionare da fattori esterni a spingere la coscienza all'origine del codice per ritrovare la sorgente da cui è nata.

 È molto più semplice seguire i dettami di una maggioranza che è stata programmata mentalmente a mantenere inalterata la terza densità attraverso il parassitaggio di corpi appartenenti a tale dimensione. 

Più difficile invece cambiare il paradigma della densità in cui ci si trova per elevarsi al di sopra di essa e divenire Dei della luce in grado di autorigenerare i propri organismi attraverso la luce stessa. 

Questo richiede di cambiare molte regole e di mettere in discussione tutto ciò che viene da sempre tramandato e propagandato per mantenere le anime all'interno di una matrice. 

All'inizio i cambiamenti possono essere dolorosi a seconda del livello di assuefazione al vecchio regime, per questo a molti appare non naturale e improprio adottare nuove misure. 

Una mente abituata a seguire le stesse regole tramandate da generazioni e che non si è mai specchiata in profondità per comprendere le proprie origini non ha la volontà necessaria per affrontare certi cambiamenti per cui non serve nemmeno cercare di convincerla a fare diversamente. 

L'atto di riprogrammare sé stessi aggiornando il proprio DNA e di creare nuove connessioni spirituali avviene in accordo con l'energia della sorgente di cui ci si sente parte, perché questa scorre dentro di sé e la coscienza ha potuto scrutarla e conoscerne il suo significato più intimo.

Posta un commento

Nuova Vecchia